Guarda lontano, la tua risposta è il mare! Scade il 13 gennaio il bando della Marina Militare per l’Accademia Navale


Sono 153 i posti a concorso disponibili per l’anno 2024 per intraprendere la carriera di Ufficiale della Marina Militare sono 153, suddivisi nei vari corpi (Stato Maggiore, Genio della Marina, Commissariato Militare Marittimo, Capitanerie di Porto e Sanitario militare marittimo) a seguito della pubblicazione del bando in data 15 dicembre 2023 sono stati avviati i termini per la partecipazione al concorso per l’accesso alla 1ª classe dei corsi normali dell’Accademia Navale di Livorno.
Potranno presentare la domanda tutti i giovani di età compresa tra i 17 e i 22 anni non ancora compiuti, in possesso di cittadinanza italiana, di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado, oppure in procinto di conseguirlo alla fine del corrente anno scolastico.

Maggiori info nei siti istituzionali:
INPA – Portale per il reclutamento
www.inpa.gov.it/bandi-e-avvisi/dettaglio-bando-avviso/?concorso_id=31fac96db0924e638b71e77c21ffb6f3

Ministero della Difesa (compila la domanda)
https://concorsi.difesa.it/mm/accademia/2024/Pagine/home.aspx

Marina Militare  (difesa.it)

https://www.marina.difesa.it/Pagine/default.aspx

L’Accademia Navale offre sei corsi di laurea specialistica e numerosi indirizzi professionali e rappresenta, per le ragazze e i ragazzi che vogliono investire da subito sul loro futuro e diventare professionisti del mare, un’opportunità formativa e di vita di altissimo valore. In Accademia li attendono corsi di laurea in scienze marittime e navali, ingegneria navale, ingegneria delle telecomunicazioni, ingegneria strutturale ed edile, giurisprudenza, medicina e chirurgia. Un ventaglio di opzioni accademiche a cui si affiancano esperienze formative nel campo sportivo e della crescita caratteriale e individuale, tasselli inscindibili di una personalità evoluta, capace di muoversi in diversi ambienti e contesti in modo professionale. Durante il loro iter formativo, gli allievi completeranno la loro formazione a bordo delle unità navali, in particolare sulla nave scuola a vela Amerigo Vespucci.

Al termine dell’iter di studi saranno impiegati nei reparti e nelle componenti della Marina Militare in relazione alla specializzazione conseguita.

image_printStampa PDF