Mit, vice ministro Rixi in India al Global Maritime Forum 2023 sulla “Via del Cotone”


Via del Cotone, scambi commerciali, investimenti e sviluppo energetico sono i temi che il vice ministro al Mit Edoardo Rixi affronterà al Global Maritime Forum 2023 a Mumbai dal 16 al 19 ottobre. La missione avviene in un contesto di vivacità delle relazioni bilaterali tra Italia e India con l’obiettivo di consolidare la cooperazione economica, anche alla luce del +42% sull’interscambio commerciale che nel 2022 ha toccato il record di circa 15 miliardi di euro. La partecipazione del vice ministro Rixi al summit come key-note speaker arriva a poche settimane dalla firma del memorandum sul Corridoio economico India-Medio oriente-Europa. Permetterà di valorizzare il ruolo strategico dell’Italia quale hub logistico nel cuore del Mediterraneo ed esplorare le opportunità di cooperazione col mondo della logistica e della portualità indiani. Inoltre, il programma prevede un briefing in Qatar sulle opportunità di cooperazione su infrastrutture e trasporti con l’Emirato.

Programma su https://maritimeindiasummit.com/

Meloni cambia rotta e imbocca la “Via del Cotone”

Al G20 in India (9 – 10 settembre 2023) la Meloni ha cambiato rotta e, in risposta alla Cina, ha scelto la “Nuova Via del Cotone”, il progetto denominato Partnership for Global Infrastructure Investment (PGII, alleanza creata dal G7 nel 2022), un corridoio economico-politico India-Medio Oriente-Europa (IMEC), sottoscritto a New Delhi dai leader di Stati Uniti, Arabia Saudita, Emirati, Francia, Germania, Unione Europea, che si sviluppa su due collegamenti: uno ferroviario tra l’Europa e il Golfo (Emirati, Arabia Saudita, Israele, Giordania), l’altro portuale tra India e Golfo, per potenziare il commercio, sviluppare le risorse energetiche e potenziare la connessione digitale globale tramite cavi per la trasmissione dei dati e dell’elettricità e tubature per l’idrogeno verde. Per le aziende italiane una grande opportunità, almeno sulla carta, di commercio con i mercati del Middle East e dell’India.

image_printStampa PDF