Mit, sbloccati 11 milioni per il completamento della rete nazionale degli interporti


Il decreto del 4 ottobre 2023 firmato dal Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, in corso di registrazione presso gli organi di controllo amministrativo, ha sbloccato oltre 11 milioni di euro per il completamento della rete nazionale degli interporti, con particolare riferimento al Mezzogiorno. La misura è di particolare rilevanza in quanto, trattandosi di un cofinanziamento, a fronte del contributo pubblico di 11.152.370 euro, i privati apportano risorse per ulteriori 19.076.993 euro per un investimento complessivo di 30.229.363 euro. Le risorse provengono dal Fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese per gli anni 2023 e 2024, saranno così ripartite: 

Qui sotto il dettaglio sul riparto delle risorse, che provengono dal Fondo per gli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese per gli anni 2023 e 2024:

1 Bologna – Interporto Bologna € 1.000.000
2 Cervignano – Interporto di Cervignano del Friuli € 704.834
3 Livorno – Interporto Toscano A. Vespucci € 900.000
4 Nola – Interporto Campano € 882.536
5 Novara – Centro Interportuale Merci € 1.000.000
6 Padova – Interporto Padova € 1.000.000
7 Parma – CE.P.I.M. Centro Padano Interscambio Merci € 740.000
8 Portogruaro – Portogruaro Interporto € 1.000.000
9 Rovigo – Interporto di Rovigo € 925.000
10 Torino – Società Interporto Torino € 1.000.000
11 Venezia – Interporto Rivers Venezia € 1.000.000
12 Verona – Interporto Quadrante Europa – ZAI € 1.000.000

Decreto 4 ottobre 2023 scaricabile su www.mit.gov.it/nfsmitgov/files/media/documentazione/2023-10/DM%20n.%20248%20RIPARTO%20risorse%20fondo%20investimenti%20INTERPORTI.pdf

image_printStampa PDF