Russo (Conftrasporto): l’Authority chiede il contributo 2024 alle imprese. “Inopportuno, va drasticamente ridotto”


“La delibera (n. 194/2023, con il quale l’ART Autorità di Regolazione dei Trasporti, dà disposizioni per il versamento del contributo 2024 per le imprese del settore, Gazzetta ufficiale n. 31 del 7 febbraio 2024, ndr) – arriva in un momento particolarmente critico per l’intero sistema logistico italiano – ha dichiarato il Presidente di Conftrasporto-Confcommercio, Russo – Immediatamente dopo la pandemia, la guerra in Ucraina ha infatti creato enormi danni economici alle nostre imprese, con costi energetici impensabili, che hanno comportato sacrifici economici e variazione della programmazione aziendale e degli investimenti preventivati. Come se non bastasse, la crisi in Medio Oriente e il blocco del canale di Suez stanno influendo negativamente sui traffici nazionali, con porti che rischiano di rimanere senza traffico e la conseguente paralisi di tutta la filiera del trasporto”.

“Chiediamo all’Authority di contestualizzare la richiesta tenendo conto della situazione attuale e di modificarla prevedendo una forte riduzione del contributo dovuto, cosa che non inficerebbe l’importante lavoro svolto dall’ART, ma consentirebbe alle imprese di ridurre i costi in un momento oggettivamente particolare per tutto il settore”, conclude il presidente di Conftrasporto.

GU www.gazzettaufficiale.it/eli/gu/2024/02/07/31/sg/pdf

image_printStampa PDF