“Call Connecting Europe Facility Transport 2023”, istanze fino al 30 gennaio 2024


Online il terzo bando “CEF Transport” relativo alla programmazione 2021-2027 e dedicato a progetti infrastrutturali sulla TEN-T Centrale e Globale, alle applicazioni intelligenti ed innovative per i trasporti, alla sicurezza delle infrastrutture e alla loro sostenibilità. Pubblicato dall’Agenzia esecutiva della Commissione Europea CINEA (European Climate, Infrastructure, Environment Executive Agency), il bando, tramite la piattaforma “Funding&tenders”, mette a disposizione di tutti gli Stati Membri una quota di risorse pari a circa 3,54 miliardi di euro, sotto forma di sovvenzioni a fondo perduto, a cui si aggiunge una quota di circa 3,45 miliardi di euro dedicati esclusivamente ai Paesi eleggibili al fondo di Coesione, a cui però l’Italia non risulta eleggibile, per un totale di circa 7 miliardi di euro. Il dettaglio delle risorse a disposizione per ciascuna voce è reperibile nella “informativa” allegata. Le proposte possono essere da uno o più Stati Membri dell’Unione Europea, da Organizzazioni internazionali, organismi pubblici o privati che abbiano sede in uno Stato membro dell’UE, con l’accordo dello Stato membro o degli Stati membri interessati.

La Call CEF Transport 2023 ricomprende specifici bandi che riflettono le numerose priorità presenti nel programma di lavoro rivolte a progetti infrastrutturali sulla TEN-T Centrale (ivi compresi i Corridoi) e Globale, alle applicazioni intelligenti ed innovative per i trasporti, alla sicurezza delle infrastrutture e alla loro sostenibilità.

Le proposte potranno essere sottomesse dai promotori fino al 30 gennaio 2024; tuttavia per poter eseguire le procedure di istruttoria delle proposte, il termine ultimo di presentazione al MIT è fissato al 9 gennaio 2024.

Informativa scaricabile sul sito del MIT www.mit.gov.it/nfsmitgov/files/media/notizia/2023-10/Informativa_Call%20CEF%20TRANSPORT%202023.pdf

image_printStampa PDF