La svolta di Adria Ferries: entra in flotta la ex Cruise Smeralda rinominata “AF Mia”


Lunghezza 200 metri, velocità massima 25 nodi, capacità oltre 1.600 passeggeri, 240 cabine, 3 bar, self-service, ristorante, negozi di bordo, sale poltrone: queste le caratteristiche di “AF Mia”, ex Cruise Smeralda, che entra nella flotta di Adria Ferries, compagnia di navigazione di Ancona, dopo l’acquisizione da Grimaldi Euromed S.p.A. lo scorso 2 ottobre 2023 a Napoli.

La Compagnia, leader nel settore del trasporto marittimo sulla rotta Italia – Albania e prossima a festeggiare il suo ventesimo compleanno, annuncia un importante passo in avanti, ulteriore segnale di un impegno concreto nell’offrire servizi di elevato standard qualitativo ai passeggeri.

Dal 2004 Adria Ferries ha lanciato il collegamento marittimo tra l’Italia e l’Albania con partenze plurisettimanali di traghetti da Ancona e Bari verso Durazzo e viceversa, leader di mercato nel settore merci e passeggeri grazie alla flotta di navi ro-ro e ro-pax all’avanguardia, composta da 3 unità navali, registrando nel 2022 il miglior fatturato di sempre: +21% di ricavi, saliti a 68,2 milioni di euro, contribuendo in maniera determinante allo sviluppo del mercato e delle relazioni tra i due Paesi. Dal 2022 la compagnia è partecipata al 33% da Eurizon, società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo mentre la quota di maggioranza appartiene ad Equinox Holding srl, società riconducibile all’imprenditore anconetano Alberto Rossi, amministratore delegato e patron del gruppo Frittelli Maritim,

Una scommessa vinta, una storia di successo imprenditoriale sempre con la famiglia a fianco. Ne parliamo con il Presidente e fondatore Alberto Rossi, nominato nel 2022 Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella. La famiglia sempre al centro: le tre unità navali di Adria Ferries battezzate con i nomi delle tre figlie, AF Claudia, AF Marina, AF Francesca.

L’acquisto della nave è stato finanziato mediante l’apporto di mezzi propri effettuato dai soci Navium S.r.l. e Eagle 1 S.r.l. e con il supporto di un pool di banche costituito da Crédit Agricole Italia S.p.A., BPER Banca S.p.A. e Intesa Sanpaolo S.p.A., coordinate da Crédit Agricole Italia S.p.A. in qualità di banca agente. Adria Ferries è stata assistita dallo Studio Legale E. Morace & CO. di Napoli, mentre lo Studio legale Associato Watson Farley & Williams ha svolto l’incarico di advisor legale degli istituti bancari.

«La nostra filosofia di viaggio sta evolvendo. Questo investimento rappresenta un passo significativo nel nostro impegno volto ad offrire ai passeggeri soluzioni di trasporto all’avanguardia e al contempo in linea con l’attenzione per il mare, nostro habitat naturale. La AF Mia, che ha tutte le caratteristiche di un Cruise Ferry, incarna valori per noi imprescindibili come la sostenibilità, la qualità, l’efficienza e la sicurezza, e siamo entusiasti di introdurla nella nostra flotta. Continueremo a investire in risorse e tecnologie innovative per rispondere al meglio alle esigenze del mercato» – ha dichiarato il fondatore Alberto Rossi.

«Con “Mia” il viaggio diventa esperienza, i passeggeri non sono semplici clienti, ma ospiti pronti a vivere una vacanza che inizia a bordo». Inoltre, nell’ottica del “viaggiare green” e al fine di contribuire concretamente alla tutela delle risorse naturali, la new entry è già dotata di impianto scrubber per la riduzione delle emissioni ed è stata oggetto di intervento di rebladingper l’efficientamento dei consumi.

E proprio perché la vacanza inizia a bordo, la Compagnia ha previsto attività di intrattenimento per grandi e bambini, oltre a un servizio di ristorazione rigorosamente Made in Italy.

image_printStampa PDF