Porto di Pila, De Berti: “150.000 euro per la sicurezza, col Governo per soluzione definitiva”


La Giunta regionale del Veneto ha assegnato 150.000 euro ad Infrastrutture Venete Srl per interventi di dragaggio nella zona antistante la “Bocca sud” della Laguna di Barbamarco, a Porto Tolle.

“Questo stanziamento ci permette di migliorare la sicurezza della navigazione nell’uscita a mare delle imbarcazioni del porto peschereccio di Pila, una tra le più moderne strutture del panorama ittico nazionale. Più volte la Regione ha interessato il Governo dei problemi che interessano la zona e che vanno a minare la produttività di un comparto peschereccio di rilievo nel territorio. L’auspicio è che si intervenga in modo definitivo a livello statale. Nel frattempo stiamo mettendo in campo tutte le nostre risorse per risolvere al meglio la situazione” ha dichiarato la Vicepresidente e Assessore alle Infrastrutture e trasporti, Elisa De Berti.

“A causa dell’esposizione alla massiccia interferenza dei venti e delle correnti marine, l’area è spesso soggetta ad insabbiamenti, intensificati, negli ultimi anni, da mareggiate sempre più frequenti – precisa la Vicepresidente –. Essendo lo sbocco a mare l’unica via di accesso al porto di Pila, è necessario tutelare con un sistema di protezione permanente della “Bocca sud”, l’incolumità degli equipaggi della flotta peschereccia che alimenta le importanti e numerose attività economiche locali”.

image_printStampa PDF