“Approdare nelle Marche”, presentato il progetto che mette in rete i 9 porti


I porti delle Marche fanno rete: presentato lo scorso 19 gennaio il progetto per il turismo nautico “Approdare nelle Marche”, promosso da Marina Dorica d’intesa con la Regione Marche, che ha l’intenzione di creare una rete di tutti i 9 porti della regione Marche: Vallugola, Pesaro, Fano, Senigallia, Ancona, Numana, Civitanova, Porto San Giorgio, e San Benedetto del Tronto, con l’obiettivo di unire le forze e promuovere insieme il turismo nautico nella regione, creando opportunità e vantaggi per il diportista in transito lungo la costa marchigiana. Un progetto importante che aggrega e coinvolge le comunità locali per creare un’esperienza turistica autentica e inclusiva. All’incontro erano presenti tutti i porti delle Marche, Autorità Marittima, Autorità di Sistema portuale, Comune, Regione, Associazioni, operatori, appassionati e professionisti del settore.

Il convegno “Turismo Nautico: una risorsa del territorio marchigiano”, ha quindi offerto una panoramica delle potenzialità e delle sfide legate al settore del turismo nautico nelle Marche mettendo in evidenza come il turismo nautico possa favorire la scoperta dell’entroterra, con un occhio di riguardo verso la sostenibilità ambientale e la valorizzazione delle peculiarità culturali ed enogastronomiche. I temi chiave affrontati comprendevano lo sviluppo sostenibile del turismo nautico, l’importanza dell’innovazione tecnologica nel settore e le strategie collaborative per promuovere la regione Marche come destinazione di primo piano per gli appassionati di nautica.

Sono intervenuti all’incontro: Leonardo Zuccaro, presidente di Marina Dorica, Walter Vassallo coordinatore Blue Marina Awards, Carlo Mancini presidente del consorzio Ancona in Vela, Paola Marchegiani per la Regione Marche, Francesco Di Filippo per Assonautica Italiana e il presidente di Assonautica Ancona, Gianfranco Iacobone. Presente anche l’assessore al turismo Daniele Berardinelli del Comune di Ancona.

“I diportisti potranno visitare la nostra bellissima regione passando dal mare alle montagne, scoprendo antichi borghi e città d’arte oltre a percorsi enogastronomici di eccellenza” ha dichiarato Leonardo Zuccaro, Presidente Marina Dorica.

Gianfranco Iacobone, Assonautica Ancona: “Sviluppare la portualità turistica nelle Marche, promuovendo un dialogo continuo tra tutti i nove porti/approdi delle Marche e creare una offerta integrata e coordinata di turismo costiero con spunti per la visita degli attrattori turistici dell’entroterra”.

I nove porti, questa è la proposta di Iacobone, si coordineranno creando un gruppo di lavoro e nominando un referente per ogni approdo, che attraverso piattaforme web promuovano anche una scontistica particolare per le soste delle barche al di fuori dell’altissima stagione garantendo mezzi di trasporto e guide turistiche per rendere operativo il progetto già dalla stagione estiva 2024.

Walter Vassallo, Ideatore e coordinatore dei Blue Marina Awards (nella foto), ha dichiarato: “L’iniziativa dei BMA rappresenta un modello di collaborazione a supporto del raggiungimento del Piano del Mare oltre agli SDG delle Nazioni Unite e degli obiettivi della Commissione Europea in tema di blue economy, perfettamente allineata allo spirito che guida il progetto marchigiano, ovvero fare sistema e collaborare.”

Durante l’appuntamento marchigiano i Blue Marina Awards hanno portato la loro esperienza su come i nostri porti possono essere centri di eccellenza nell’accoglienza turistica, nella sostenibilità, nell’innovazione. Il DNA del progetto Marchigiano di creare una rete di porti è allineato a quello dei Blue Marina Awards che supportano il ruolo dei porti turistici come volano per favorire la crescita, per valorizzare i territori, per essere porte di ingresso al turismo esperienziale, per arricchire il tessuto socio economico di tutta la regione.

Paola Marchegiani, Dirigente Turismo Regione Marche che converge nel sostenere il “ruolo importantissimo del turismo nautico per l’economia del territorio” mentre Luca Barbadoro, Svem, ha illustrato il rapporto SVEM 2023 sulla portualità turistica marchigiana, documento dal quale ha preso spunto l’iniziativa odierna.

Infine Francesco Di Filippo, Vice Presidente Vicario di Assonautica Italiana, promotore del progetto “Italia vista dal Mare” dopo aver manifestato l’interesse anche della Regione Abruzzo all’iniziativa ha avuto modo di fare la sintesi dei lavori e ricordare le numerose attività svolte da Assonautica Italiana per lo sviluppo dell’economia del mare e la nautica da diporto (Blue Forum, Scopri dove ti porto, Go To Barcolana, Blue Marina Awards).

image_printStampa PDF