Moby, chiuso il concordato con Tirrenia-Cin. A breve entrerà in flotta Moby Legacy


Il Gruppo Moby, guidato da Achille Onorato (nella foto), ha appreso con soddisfazione l’emissione del decreto di archiviazione definitiva del concordato di Moby e Cin-Compagnia Italiana Navigazione. Il Gruppo guarda ora con ottimismo al futuro, mentre prosegue il piano di rilancio aziendale già intrapreso che sta già facendo segnare risultati positivi in termini di prenotazioni per la prossima stagione.

A sbloccare la situazione, l’iniezione di capitale da parte del Gruppo Msc che, nel marzo 2022, ha consentito a Moby il saldo del debito di 80 milioni di euro con lo Stato. L’operazione finanziaria ha visto, nell’estate 2023, l’entrata al 49% di Msc nel capitale di Moby con 150 milioni di euro e ha messo a disposizione, tramite una società del gruppo, la Sas (Shipping agencies services).

Atteso a breve l’ingresso in flotta della nuova Moby Legacy, gemella di Moby Fantasy che ha iniziato a operare la scorsa estate; i due traghetti sono i più grandi e tecnologicamente avanzati al mondo.  Si rafforza così il primato sulla Sardegna cui si aggiunge l’apertura di due nuove tratte da e per la Corsica e la conferma delle altre destinazioni già servite dalla Compagnia come Sicilia e Isola d’Elba.

image_printStampa PDF